le Terre Centrali, Rhynnistor

Le terre che si stendono nel cuore di Raeon sono un regno a parte, ma si tratta di una terra in perenne attesa di un sovrano.

La città di Rhynn, cresciuta alle pendici del picco di Hyr, è considerata il centro esatto del mondo. Molti geofrafi hanno fatto notare nel corso dei secoli che valutando solamente la massa continentale, questo non è corretto, ma la maggior parte degli studiosi concorda nell’assegnare alla capitale il titolo di Fulcro del Creato.

I confini del Rhynnistor sono fluidi e non hanno sempre mantenuto la medesima conformazione, ma più a causa dell’incuria dei numerosi governanti che all’avidità dei sovrani confinanti.

La storia di questo territorio è travagliata, e sebbene il popolo che vi risiede si sia sempre considerato parte di uno stesso stato, i governi che nei secoli hanno preso il controllo della capitale si sono alternati senza lasciare eredità culturali tali da unire una volta per tutte il popolo sotto un unico vessillo.

Le dinastie Geret e Sichyll hanno governato utilizzando Rhynn come capitale e centro di potere, mentre Surn e Baashi stabilirono il loro centro di potere nelle città rispettivamente a nord e a sudest della Gran Valle, pensando che sarebbe stato più facile tenere saldamente in pugno il loro scettro nelle terre che da sempre li vedevano sovrani. Tutt’oggi i discendenti di queste antiche e nobili casate sono a capo del governo di quelle province, ma nessuno di loro per quanto si facciano vanto di essere state casate reali, ambisce più a portare la capitale altrove. […]

[…] I cittadini del Rhynnistor, detti volgarmente centrali ma più correttamente chiamati rhynnis, hanno da sempre avuto poco interesse per la politica fine a sé stessa. Hanno accettato questa volatilità del potere solo perché nessun sovrano ha mai voluto mettere il naso nel commercio dei piccoli centri urbani che punteggiano queste terre. La posizione favorevole ha da sempre infatti incentivato l’incontro di culture e il flusso di viaggiatori, e in un modo o nell’altro buona parte delle merci che venivano spostate via terra su Raeon erano destinate a transitare per questi territori, quale che fosse la loro meta finale. Su questi flussi i cittadini rhynnis hanno prosperato per innumerevoli secoli, fino all’Unificazione. Quel periodo ha innescato una serie di profondi cambiamenti, primo tra tutti il colossale investimento da parte dell’Impero nella costruzione di una capitale degna di uno sconfinato domino come quello del Sangue Immortale, e non secondariamente con la realizzazione di una serie di strade carovaniere di prima grandezza, che hanno permesso alle numerose città situate intorno alla Gran Valle di Hyrrénevél di aumentare sensibilmente il loro traffico commerciale. […]